Tempo di Vendemmia

Vendemmia

Tempo di Vendemmia

E’ giunto Settembre, mese tradizionalmente dedicato alla vendemmia, anche se al giorno d’oggi con tutte le varietà di uve esistenti la vendemmia può partire dai primi giorni di agosto per le Uve particolarmente precoci e arrivare fino a Novembre per le uve tardive.
Oltre per il periodo in cui vengono effettuate, le vendemmie possono differire tra loro per una molteplicità di fattori. Questo ci porta ad individuare diversi tipi di vendemmia.

In questo articolo andremo a presentarvi 3 pregiati vini caratterizzati da vendemmie molto diverse fra loro, cercando di spiegarvi le differenti modalità con cui vengono raccolte le uve e che rendono speciali questi vini.

1.Il Cucco Nero: Un vino composto al 100% da uve Sangiovesi. Queste uve vengono raccolte nei primi giorni di Ottobre, quindi abbastanza in ritardo rispetto ad altre tipologie di uva e accuratamente selezione. Infatti il Cucco Nero viene vinificato da “Grappoli Selezionati“, significa che durante la vendemmia solo i grappoli migliori e con le giuste qualità verranno scelti per essere vinificati.

Cucco Nero Romagna Sangiovese

2. Il Pourriture Nouble Decugnano: Un vino dolce composto da uve di Grechetto, Sauvignon Blanc e Procanico. Qui, nella zona di Decugnano, per una fortunata condizione microclimatica le uve colpite dalla “Muffa nobile” possono, grazie alla sapiente mano dei produttori, diventare vini dolci di alta qualità.

La vendemmia viene effettuata solo in periodi tardivi, da metà Ottobre in poi, quando si è sicuri che la muffa avrà svolto completamente il suo lavoro. Questo la rende forse una delle vendemmie più complesse di tutte, in quanto i grappoli devono essere selezionati uno ad uno da persone esperte che valuteranno come la Muffa ha attecchito ai grappoli. Una volta raccolti e riposti in cestelli di legno l’uva viene pressata immediatamente e lasciata alla sua lunga fermentazione.

Pourriture Noble

3. Il Vin Santo Colmano: Un Vin Santo orgoglio dell’Azienda Colmano vinificato da uve di Malvasia e Trebbiano. Le uve vengono vendemmiate ad inizio settembre essendo in questa zona leggermente precoci rispetto a altre.

Una volta vendemmiate, le uve seguiranno un procedimento diverso rispetto alle altre, in quanto verranno riposte su stuoie in un locale aerato in maniera naturale e qui rimarranno ad appassire per diversi mesi. Questo farà evaporare l’acqua contenuta nei chicchi di uva e aumenterà la concentrazione degli zuccheri. In questo modo il vino svilupperà una più ampia complessità di aromi e colori.